Sedici Arresti – Nuovo colpo al clan del boss Messina Denaro.

Operazione all’alba della Dda di Palermo e dei carabinieri del Ros

Ancora una volta si scopre come la mafia continua ad avere tentacoli fin dentro le istituzioni. Tra gli arresti di questa notte spicca il nome del consigliere comunale Lillo Giambalvo addirittura avrebbe partecipato ad un pestaggio per punire un ladruncolo che aveva rubato dell’oro a casa di Giuseppe Fontana, detto Rocky. Giuseppe Fontana, due anni fa ha finito di scontare una condanna per traffico internazionale di stupefacenti. È a Castelvetrano che si è sviluppato per gran parte il blitz di stanotte coordinato dalla Dda di Palermo e condotto dai carabinieri del Ros e del nucleo operativo di Trapani.

 

Decapitata la struttura facente capo al boss mafioso Matteo Messina Denaro. L’ arresto di Giambalvo dimostra come ad aiutare il capo mafia nella latitanza sono personaggi insospettabili. Ancora a Castelvetrano sono stati arrestati i fratelli Leo e Saro Cacioppo, presunto braccio armato della mafia, insieme a Fabrizio Messina Denaro (detto Elio), Vito Tummarello, Luciano Pasini, Salvatore Marsiglia, Salvatore Vitale, Gaetano Corrao, Ciro Carrello, Giuseppe Nicolaci, Valerio Tranchida e Salvatore Circello. A Palermo è finito in manette il genero del boss Filippo Guttadauro, ossia Luca Bellomo, sposato con Lorenza Guttadauro, figlia di Filippo e nipote del super boss Matteo Messina Denaro.

Fabrizio Messina Denaro (Elio)
Fabrizio Messina Denaro (Elio)
Giuseppe Fontana (Rocky)
Giuseppe Fontana (Rocky)
saro cacioppo
Saro Cacioppo
10351589_549235801868969_4590464169091207117_n
Salvatore Circello
320129_2330833240459_247979925_n
Valerio Tranchida
536813_333928750038362_119357929_n
Lillo Giambalvo
PASINI-Luciano-264x415
Luciano Pasini
TUMMARELLO-Vito-273x415
Vito Tummarello

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *