Castelvetrano: colpo di scena nella Giunta Errante, entra Toto Stuppia e il PD lo caccia

images (9)Colpo di scena nel partito Democratico di Castelvetrano.
ll consigliere comunale Totò Stuppia entrerà nella nuova giunta Errante come vice sindaco. IL PD avvia le procedure di espulsione
Da comunicato stampa :
Il Partito Democratico di Castelvetrano,
apprese le dimissioni da consigliere comunale del Dott. Salvatore Stuppia e la personale decisione di questi di accettare la richiesta del Sindaco della Città di Castelvetrano di entrare nella giunta comunale designanda, in assoluta difformità al deliberato del Direttivo comunale del Partito Democratico del 02 febbraio 2015;
ritenuto che il comportamento del Dott. Salvatore Stuppia non è in linea con i valori democratici di trasparenza e etica politica fortemente presenti e rispettati nel nostro Partito, oltrecchè in contrasto con le norme dello Statuto del PD;
considerato che la linea politica, deliberata all’unanimità dal Direttivo comunale, di contrarietà ad ogni operazione di modifica della maggioranza nata dalle urne, nel pieno rispetto della volontà popolare espressa attraverso il voto, non è mutata e viene ribadita;
Tutto ciò ritenuto e considerato, il Partito Democratico, Circolo di Castelvetrano, ha richiesto alla competente Commissione di Garanzia provinciale la immediata espulsione dal Partito Democratico del Dott. Salvatore Stuppia, con cancellazione dalle liste degli iscritti.
Di seguito la richiesta formalizzata dal PD, Circolo di Castelvetrano:

“Alla Commissione di Garanzia PD provinciale di Trapani

E p.c. Al Segretario Provinciale PD Trapani
Al Segretario Regionale PD Sicilia
Il Partito Democratico – Circolo di Castelvetrano,
– apprese le dimissioni da consigliere comunale del Dott. Salvatore Stuppia e la personale decisione di questi di accettare la richiesta del Sindaco della Città di Castelvetrano di entrare nella giunta comunale designanda, in assoluta difformità al deliberato del Direttivo comunale del Partito Democratico del 02 febbraio 2015;
– considerato che la adesione al Partito Democratico del Dott. Salvatore Stuppia era dettata dalla volontà, pubblicamente espressa, di collocarsi, con disinteressato spirito di servizio alla comunità, in un partito strutturato e di consolidata storia politica;
– ritenuto che il comportamento del Dott. Salvatore Stuppia, fuori da ogni ragionamento partitico, è frutto di una operazione personale e di potere politico e non è in linea con i valori democratici di trasparenza e etica politica fortemente presenti e rispettati nel nostro Partito, oltrecchè in contrasto con le norme dello Statuto del PD;
propone
all’unanimità la ESPULSIONE immediata dal Partito Democratico del Dott. Salvatore Stuppia.”

(Visited 807 times, 1 visits today)